Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto


Ultimo aggiornamento 01/08/2018

Accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas - delibera 40/2014/R/GAS

Delibera Autorità per l'Energia Elettrica, il gas ed il sistema idrico n.40/2014
(vedi il sito www.autorita.energia.it)
 


La nuova Delibera n. 40/2014 emanata dall'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico, stabilisce che i clienti finali che richiedono l'attivazione della fornitura di gas per un impianto di utenza nuovo (Titolo II) , per un impianto di utenza trasformato o modificato (Titolo III) debbano produrre ed inviare all'azienda che distribuisce il gas (di seguito Impresa Distributrice) una specifica documentazione che attesti la corretta esecuzione dell'impianto, nel rispetto della normativa vigente.
Nel caso di impianti a gas di portata termica maggiore di 116 kW e minore o uguale a 350 KW, (impianti soggetti all’applicazione della regola tecnica e prevenzione incendi, ma per i quali non si è tenuti a richiedere al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco l’esame preventivo del progetto di prevenzione incendi), è necessario che un professionista iscritto all’Albo professionale produca, e il cliente aggiunga alla documentazione, un’apposita dichiarazione (mod. allegato DP alle linee guida n° 11/2014 del CIG) attestante l’avvenuta elaborazione e consegna di uno specifico progetto riguardante il rispetto delle prescrizioni in materia antincendio.
Nel caso di impianti maggiori di 350KW (impianti soggetti all’applicazione della regola tecnica e alle procedure di prevenzione incendi per i quali si è tenuti a richiedere al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco l’esame preventivo del progetto di prevenzione incendi), è necessaria la presenza del parere di conformità dei VVF.
Non sono oggetto della Delibera gli impianti "destinati a servire esclusivamente cicli produttivi industriali o artigianali".
Il Venditore, al quale il Cliente finale si rivolge per la fornitura del gas, deve garantire la corretta informazione sulla procedura adottata dall’impresa distributrice.
L’impresa distributrice deve eseguire l’ accertamento sulla documentazione ricevuta.
La fornitura può essere attivata qualora il cliente finale abbia inviato all’impresa distributrice la documentazione elencata nella procedura sottoindicata.
Documentazione da presentare per l'accertamento dal 01.07.2014
Allegato H/40 ( NB: da compilare sia dal venditore che dal cliente finale )
Allegato I/40 ( NB: da compilare sia dal venditore che dall’installatore ) completo di tutti i documenti richiesti nello stesso allegato I/40
RECAPITO POSTALE: Toscana Energia spa - Uff. Accertatori Moduli - CASELLA POSTALE 142 Piazza V. Emanuele, 9 - 56125 PISA
Costi accertamento documentazione
L'accertamento della documentazione comporta, da parte dell’impresa distributrice, l'addebito dei costi al venditore così come stabilito all'Art. 8 della Delibera n°40/2014/R/GAS.
Gli importi, al netto delle imposte, per ogni accertamento documentale, sono i seguenti
• euro 47,00 (quarantasette/00) per ogni impianto di utenza accertato con portata termica complessiva minore o uguale a 35 kW;
• euro 60,00 (sessanta/00) per ogni impianto di utenza accertato con portata termica complessiva maggiore di 35 kW e minore o uguale a 350 kW;
• euro 70,00 (settanta/00) per ogni impianto di utenza accertato con portata termica complessiva maggiore di 350 kW;
L'importo di euro 35,00 (trentacinque/00), al netto delle imposte, per ogni intervento di sospensione della fornitura di gas.
Il venditore, scelto dal Cliente finale, provvederà ad addebitare al Cliente i costi di cui sopra.
Per maggiori informazioni sul regolamento della Delibera 40/2014/R/GAS ed i moduli H/40 e I/40 consultare il sito  http://www.autorita.energia.it/

Download
Sede Legale:
P.zza E. Mattei n° 3
50127 Firenze
Tel. 055 43801
Fax 055216390
info@toscanaenergia.it
toscanaenergia@pec.it
Sede Amministrativa:
Via Bellatalla n° 1, Loc. Ospedaletto
56121 Pisa
Tel. 050 848111
Fax 050 9711258