Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Agosto 2017 – Informativa preventiva in ordine all’istruzione di procedura di gara

Ultimo aggiornamento 21/03/2018


Pubblicazione: 03/08/2017


Contenuto:

Gara finalizzata al conferimento dell’incarico di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza  a gas, in attuazione della delibera Autorità per l'Energia Elettrica Il Gas ed il Sistema Idrico (AEEG) 40/2014/R/Gas-

QUESITO n. 1  (inserito in data 10.08.2017)

 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… a) A quanto è stabilito il compenso da corrisponderci per ogni pratica verificata ai sensi della Delibera 40/14 ? 
b) La fatturazione per il lavoro eseguito è mensile o è soggetta ad un minimo di pratiche svolte nell’arco dello stesso mese ? 
c) Dopo quanto tempo dall’ emissione della fattura viene effettuato il corrispettivo pagamento ?…”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:

  • In ordine ai compensi per l’attività svolta, la loro concreta determinazione sarà oggetto della futura procedura di gara, nel senso che i concorrenti saranno chiamati a formulare una specifica offerta. Inoltre, anche riguardo la periodicità della fatturazione ed i tempi di pagamento, si avverte che le relative indicazioni saranno fornite in occasione della conseguente procedura di gara.
  • In ogni caso, al fine di illustrare, per quanto oggi possibile, un quadro realistico della attuale gestione economica delle medesime attività oggetto di gara nell’anno 2014, si forniscono i seguenti elementi relativi ai contratti in corso, che, si ribadisce, rivestono un valore esclusivamente storico.

Sono stati stipulati 4 contratti, con valore massimo (totale e non garantito) di € 42.000,00, € 38.000,00, € 36.000,00 ed € 34.000,00, rispettivamente ai seguenti prezzi per “Pratica conclusa” al netto di IVA, compresi oneri previdenziali e spese accessorie: € 4,99, € 4,51, € 5,48 e € 4,50 (fatturazione mensile e pagamento a 30 gg. data ricevimento fattura).

QUESITO n. 2 - (inserito in data 16.08.2017)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… vi scrivo per chiedere chiarimenti in merito al seguente punto, estratto dall'informativa preventiva:

" I soggetti interessati oltre a possedere i requisiti tecnico-professionali previsti dall’art. 4, co. I, lettere a) o b) del D.M. 37/08, dovranno essere iscritti all’Ordine degli Ingegneri o all’Ordine degli Architetti o al Collegio professionale dei Periti Industriali"

Nel modello "FACSIMILE CANDIDATURA ED AUTOCERTIFICAZIONE REQUISITI" viene richiesto di indicare il periodo di inserimento presso un'impresa operante in uno specifico settore , sulla base di quanto previsto appunto dal citato art.4 co. I, il quale indica di fatto i requisiti che deve possedere il Responsabile tecnico dell'impresa installatrice che poi produrrà la dichiarazione di conformità.
Lo scrivente tecnico ha invece svolto il regolare periodo di praticantato (18 mesi) presso studio associato di ingegneria, per poi svolgere l'esame di stato per l'esercizio della libera professione; pertanto la domanda è questa: non avendo svolto attività formativa presso un'impresa ( come può essere un'impresa installatrice impiantistica) ma all'interno di uno studio d'ingengeria per il periodo previsto dalla legge per esercitare la libera di professione di Perito Industriale, posso comunque partecipare alla gara?...” 
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
L’ambito dei requisiti tecnico professionali validi per gli accertatori deve essere valutato in combinato con la disposizione di cui al paragrafo 3.1 lett. a), Del. 40/2014 AEEG, che, pur menzionando i requisiti del personale dipendente dell’impresa distributrice, si riferisce ai “… titoli di studio previsti dall’articolo 4, comma 1, lettere a) e b) del D.M. n. 37/2008.” e non anche ai periodi di inserimento prescritti dal medesimo art. 4, co. I, lett. b) del D.M. 37/08, che si rivolgono, nella loro interezza, ad altre professionalità, quali ad es. gli installatori.
In via analogica ed ai sensi del combinato disposto dalle norme citate, si ritiene, quindi, che il requisito tecnico professionale di cui all’art. 4, co. I, lett. b) del D.M. 37/08, si risolva esclusivamente nel possesso del relativo titolo di studio, anche in assenza di periodo di inserimento, oltre che nell’iscrizione al competente Collegio Professionale.
 
Pertanto, l’allegato fac simile di autocertificazione riveste natura essenzialmente descrittiva, con riferimento alla sezione riportante il periodo di inserimento, che, se svolto presso un’impresa, occorre comunque indicare.

QUESITO n. 3 - (inserito in data 18.08.2017)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… alcuni chiarimenti:
 - La comunicazione che mi è stata assegnata una pratica arriverà al mio indirizzo mail oppure dovrò tenere sottocontrollo la vostra piattaforma web?
 - Ci sarà la possibilità che arrivino pratiche da espletare anche il sabato? oppure tale giorno è eventualmente usato per inviare le pratiche del venerdì dopo le 12.00?
 - Vorrei sapere infine, quanto è, dal punto di vista economico/retributivo, l'espletamento di una pratica....” 
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:

  • In ordine alle modalità di assegnazione delle pratiche, si conferma che la documentazione sarà resa disponibile all’accertatore su portale web, tramite apposito applicativo, come specificato nell’Informativa.
  • In ordine ai giorni della settimana in cui saranno assegnate le pratiche, si precisa che esse potranno essere affidate anche nella giornata di venerdì, dopo le ore 12:00, ma non nella giornata di sabato. In tale evenienza, l’Accertatore, ove non esaurisca le stesse entro le ore 20:30 di venerdì, al fine di rispettare i tempi massimi di evasione (come specificati nell’Informativa), dovrà comunque esaminarle nella giornata di sabato.
  • In ordine ai compensi per l’attività svolta, come già specificato nella risposta al quesito 1 pubblicato sul Profilo committente di Toscana Energia, la loro concreta determinazione sarà oggetto della futura procedura di gara, nel senso che i concorrenti saranno chiamati a formulare una specifica offerta.

QUESITO n. 4 - (inserito in data 01.09.2017)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… 1. alla "[...]situazione di controllo o collegamento o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, che possa incidere sulla autonoma formulazione dell’offerta[...]" così come riportato sia nell'informativa che nel FACSIMILE CANDIDATURA ED AUTOCERTIFICAZIONE REQUISITI; siamo due colleghi ingegneri, oguno con propria partita iva indipendente, svolgiamo attività indipendenti ma condividiamo spazi e spese per l'espletamento dell'attività professionale. E' questo motivo di collegamento/relazione "di fatto" che possa comportare motivo di esclusione?
2.alla possibilità di corredare e/o modificare il FACSIMILE CANDIDATURA ED AUTOCERTIFICAZIONE REQUISITI con informazioni aggiuntive (breve frase in calce e/o curriculm vitae) per evidenziare attività professionali strettamente inerenti all'oggetto di gara, che possano rappresentare elemento ulteriore di valutazione. ...” 
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:

  • In ordine alla relazione di fatto potenzialmente idonea ad incidere sulla autonoma formulazione dell’offerta, si ritiene che la situazione descritta possa integrare tale fattispecie.Pertanto, ove entrambi i professionisti presentino la relativa candidatura, Toscana Energia sarà costretta a rigettare tutte e due le richieste di partecipazione alla procedura di gara.
  • In ordine all’eventuale integrazione della candidatura, con altri e diversi dati da quelli richiesti, si chiarisce che gli stessi non avranno alcuna rilevanza, ai fini dell’invito alla procedura di gara.

QUESITO n. 5 - (inserito in data 01.09.2017) 
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… vorrei gentilmente maggiori dettagli circa il bando, compreso il compenso previsto per il lavoro da svolgere ...” 
 
si evidenzia il seguente chiarimento:

Le norme relative alla procedura di gara saranno rese note ai soggetti che avranno formulato una valida candidatura, successivamente alla scadenza del relativo termine di presentazione (15 settembre 2017).  
Inoltre, relativamente ai compensi per l’attività svolta, come già specificato nelle risposte ai quesiti 1 e 3 pubblicati sul Profilo committente di Toscana Energia, la loro concreta determinazione sarà oggetto della futura procedura di gara, nel senso che i concorrenti saranno chiamati a formulare una specifica offerta.

QUESITO n. 6 - (inserito in data 04.09.2017)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… Con la presente si chiedono i seguenti chiarimenti :

  • se l'accertamento avvenga tutto in modalità telematica interamente tramite il portale web messo a disposizione inserendo la valutazione tramite firma e il timbro professionale con firma digitale direttamente nel portale web
  • Se è previsto un servizio di notifica delle pratiche messe a disposizione dal singolo professionista via sms, email, o altro visto che l'orario di inserimento della pratica può essere fino alle ore 12.00 con verifica entro le ore 16.30
  • Se è previsto un seminario informativo per l'uso del portale stesso
  • definizione delle condizioni economiche riconosciute al professionista per gli accertamenti effettuati (netto e lordo),
  • Con quale cadenza possono essere emesse le fatture a fronte degli accertamenti effettuati....”

si evidenziano i seguenti chiarimenti:

  • In ordine alle modalità di svolgimento delle prestazioni, si specifica che la pratica di accertamento viene interamente eseguita sul portale, tramite il sistema accertamenti, utilizzando il proprio pc.  
  • In ordine alle modalità di assegnazione delle pratiche, si conferma, come già specificato nella risposta al quesito 3 pubblicato sul Profilo committente di Toscana Energia, che la documentazione sarà resa disponibile all’accertatore su portale web, tramite apposito applicativo, come specificato nell’Informativa. Quindi, non è prevista alcuna notifica di avviso.
  • Si comunica che, per gli aggiudicatari, sarà organizzato uno specifico seminario, finalizzato ad illustrare l’utilizzo del portale.
  • In ordine ai compensi per l’attività svolta, come già specificato nelle risposte ai quesiti 1, 3 e 5, la loro concreta determinazione sarà oggetto della futura procedura di gara, nel senso che i concorrenti saranno chiamati a formulare una specifica offerta.
  • Parimenti (come già specificato nelle risposte ai quesiti 1 e 5), le norme relative alla regolamentazione contrattuale dell’attività, anche con riferimento alla periodicità della fatturazione, saranno rese note ai soggetti che avranno formulato una valida candidatura, successivamente alla scadenza del relativo termine di presentazione (15 settembre 2017).

QUESITO n. 7 - (inserito in data 13.09.2017)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… Sull'informativa si legge che deve essere garantita la possibilità di evadere almeno 20 pratiche giornalmente nella tempistica indicata. E' ammesso che tale attività venga portata avanti con una relativa flessibilità? Ad esempio eseguendo gli accertamenti 3/4 giorni la settimana, o che comunque in determinati giorni per eventuali altri impegni non siano svolte le 20 pratiche richieste? Volevamo sapere in definitiva se l'impegno minimo di 20 pratiche è categorico oppure è solo un'indicazione di massima e il numero effettivo medio di pratiche giornaliere sarà verosimilmente inferiore.
Vorrei partecipare alla gara insieme ad un mio collega con il quale collaboro, tuttavia al momento non costituiamo uno studio associato. E' possibile presentare un'unica domanda a nome di entrambi o conviene presentarne due distinte domande?
Quale compenso viene riconosciuto per lo svolgimento dell'attività? ...” 
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:

  • In ordine alle esigenze del servizio, in linea di principio, l'incarico di accertamento viene svolto dal Professionista con autonomia di tempi, fatte sempre salve le tempistiche massime per l'evasione delle pratiche e gli orari di funzionamento del sistema, come evidenziati nella richiesta di manifestazione di interesse. Si avverte che nei casi di mancata evasione delle pratiche nelle tempistiche previste, lo schema di contratto, allegato alla documentazione della futura procedura di gara, disciplinerà le conseguenze per le relative inosservanze.

In ogni caso, si precisa che l’assegnazione di un numero pari a 20 pratiche giornaliere costituisce, di fatto, una eventualità statisticamente limitata.

  • In ordine alle modalità di partecipazione alla gara, si premette che, ai sensi dell’Informativa, l’attività deve essere eseguita esclusivamente da un unico soggetto, preventivamente indicato quale esecutore. Pertanto, ove siano formalizzate due diverse candidature, si ritiene che la situazione descritta possa integrare la fattispecie di una relazione di fatto potenzialmente idonea ad incidere sulla autonoma formulazione dell’offerta, con la conseguenza che Toscana Energia sarà costretta a rigettare entrambe le richieste di partecipazione alla procedura di gara.
  • In ordine ai compensi per l’attività svolta, come già specificato nelle risposte ai quesiti 1, 3, 5 e 6 pubblicati sul Profilo committente di Toscana Energia, cui si rimanda, la loro concreta determinazione sarà oggetto della futura procedura di gara, nel senso che i concorrenti saranno chiamati a formulare una specifica offerta.

QUESITO n. 8 - (inserito in data 13.09.2017) 
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… In caso di società di ingegneria la persona esecutrice può essere più di una ( ovviamente in possesso dei requisiti richiesti) , ed in caso affermativo dobbiamo fin d’ora indicarla nel modello allegato all’informativa....” 
 
si evidenzia il seguente chiarimento:

  • In ordine alle modalità di partecipazione alla gara, si premette che, ai sensi dell’Informativa, l’attività deve essere eseguita esclusivamente da un unico soggetto, preventivamente indicato quale esecutore. Pertanto, ove siano indicati più soggetti, quali esecutori, Toscana Energia sarà costretta a rigettare la richiesta di partecipazione alla procedura di gara, in quanto non conforme alle norme della selezione.

Download





Sede Legale:
P.zza E. Mattei n° 3
50127 Firenze
Tel. 055 43801
Fax 055216390
info@toscanaenergia.it
toscanaenergia@pec.it
Sede Amministrativa:
Via Bellatalla n° 1, Loc. Ospedaletto
56121 Pisa
Tel. 050 848111
Fax 050 9711258