Ultimo aggiornamento: 03/03/2020

Attivazione da chiusura da Pronto Intervento

COSA FARE PER RIATTIVARE IL SERVIZIO DOPO LA SOSPENSIONE DELLA FORNITURA PER POTENZIALE PERICOLO.
 

Nel caso di sospensione della fornitura gas per potenziale pericolo eseguita dal personale di pronto intervento di Toscana Energia, per la relativa riattivazione, come previsto dalla Delibera ARERA 569/2019 dalla RQDG 2020-2025 e dalle linee guida n° 12 del CIG, l’utente dovrà inviare a Toscana Energia il modulo “RICHIESTA DI RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA IN SEGUITO A SOSPENSIONE PER POTENZIALE PERICOLO”, debitamente compilato e firmato, unitamente al “Modulo A/12” compilato in ogni sua parte e firmato dall’installatore che ha eseguito la riparazione, ed alla relativa visura camerale aggiornata dell’installatore completa di abilitazioni di cui al D.M. 37/08.
 
Tutta la documentazione dovrà pervenire a Toscana Energia ad uno degli indirizzi presenti sulla “RICHIESTA DI RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA IN SEGUITO A SOSPENSIONE PER POTENZIALE PERICOLO” e riportati anche nel modulo “Recapiti P.I.”
 
Inoltre per qualsiasi chiarimento sono a disposizione i seguenti numeri telefonici:
 
055-4380410 e 050-848410
 
Per una più efficace ed agevole applicazione delle disposizioni, Toscana Energia provvede, tramite i propri incaricati di pronto intervento, a consegnare copia degli allegati al Cliente finale.

Sede Legale:
P.zza E. Mattei n° 3
50127 Firenze
Sede Amministrativa:
Via Bellatalla n° 1, Loc. Ospedaletto
56121 Pisa