Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
GIUGNO 2016 - Avviso di gara

Ultimo aggiornamento 21/03/2018


Pubblicazione: 16/06/2016


Contenuto:
Procedura di gara aperta per l'affidamento  dei servizi di ingegneria nel campo della progettazione, direzione lavori, collaudi ed attività inerenti all’assolvimento degli obblighi di cui al D.Lgs. 81/08 nel campo della realizzazione e sostituzione di reti di distribuzione gas.

Data di trasmissione dell’Avviso di gara alla Commissione della Comunità Europea: 13 giugno 2016.


QUESITO n. 1- (inserito in data 01.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 

“… con la presente sono a richiedere se per partecipare alle gare di appalto indette dalla vostra società, sia sufficiente essere in possesso delle  qualifiche SNAM RETE GAS o ci si debba dotare di altri requisiti specifici… ”

 

si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Premesso che i requisiti di partecipazione sono stabiliti nei paragrafi III.2.1) e III.2.3) del relativo avviso di gara, cui si rimanda, si precisa che il possesso della qualifica fornitore Snam Rete Gas non costituisce condizione di partecipazione alla procedura di gara.
 
QUESITO n. 2 - (inserito in data 01.07.2016)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… si richiede di chiarire con la presente i seguenti punti:
1) l'iscrizione all'Albo Fornitori è condizione necessaria per la partecipazione alla gara?
2) E' possibile fare ricorso all'istituto dell'avvalimento interno?
3) Riguardo il personale e il gruppo di progettazione, il disciplinare riporta:"......Dichiarazione in merito al possesso di una struttura organizzativa con almeno 10 unità di personale tecnico, relative alle seguenti distinte figure professionali................Tali soggetti, comunque interni al concorrente già al momento di presentazione dell’offerta(ovvero legati da rapporto subordinato con l’operatore economico o da rapporto di collaborazione, implicante in ogni caso la fatturazione nei confronti del dominus di una quota superiore al 50% del proprio fatturato annuo, come risultante dall’ultima dichiarazione IVA), rimangono personalmente responsabili per l’esecuzione delle prestazioni e dovranno essere nominativamente indicati in sede di presentazione dell’offerta....", a tale proposito, si richiede se sono accettati anche i soci attivi e/o i Direttori tecnici (in caso di società)…”
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
 
Premesso che per quanto riguarda il punto sub 1), la relativa risposta è stata pubblicata come risposta al quesito 1), cui si rimanda, si precisa che
 
2) Con riferimento all’istituto dell’avvalimento interno, si rinvia alla previsione dell’art. 89, D.Lgs. 50/2016, che lo consente espressamente.
3) I soci ed i direttori tecnici, in quanto parte integrante della struttura societaria, possono essere indicati quali unità di personale tecnico, ai sensi del punto 1.2, lett. A) del disciplinare di gara, sempre che siano in possesso dei requisiti professionali prescritti dalle norme di gara.
 
QUESITO n. 3 - (inserito in data 01.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… con riferimento alla procedura in oggetto, dovendo partecipare a tutti e quattro i lotti in gara, la scrivente desidera avere chiarito se così come indicato dal disciplinare per l’offerta economica così pure per la documentazione di ammissione e per l’offerta tecnica si debbano presentare 4 buste, una per ogni lotto. Quindi 4 buste per la documentazione di ammissione, 4 buste per l’offerta tecnica e 4 buste per l’offerta economica… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Ai sensi dei punti 1.2, 1.3 A) e 1.4 B) del disciplinare di gara, si precisa che i concorrenti che abbiano intenzione di partecipare a più di un lotto in gara, dovranno produrre un’unica busta contenente la documentazione di ammissione, un’unica busta contenente l’offerta tecnica A1) e/o A2) e più buste diverse per ogni lotto di partecipazione (contrassegnate all’esterne con il numero del Lotto), contenenti le relative offerte economiche.
 
QUESITO n. 4 - (inserito in data 01.07.2016)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… Con riferimento alla gara in oggetto, si riportano i seguenti quesiti: 
QUESITO 1:
Ai fini della dimostrazione dei requisiti richiesti in termini di esperienza maturata di cui al paragrafo 1.2 DOCUMENTAZIONE DI AMMISSIONE del disciplinare di gara e visto quanto previsto dalla normativa in materia di avvalimento, si ritiene ammissibile il ricorso all’istituto dell’avvalimento con professionisti qualificati per dimostrare i requisiti tecnici di seguito riportati?
Dichiarazione in merito ai principali servizi analoghi a quelli oggetto di gara, realizzati nel quinquennio precedente alla pubblicazione dell'Avviso (2010-2015), in ambito distribuzione gas metano in bassa e media pressione:
Attività di progettazione, direzione lavori:
-          almeno due contratti di progettazione di reti, per un valore delle opere non inferiore € 500.000 ciascuno;
-          almeno due contratti relativi alla Direzione Lavori di reti e/o impianti di riduzione gas, per un valore delle opere non inferiore a € 500.000 ciascuno e/o relativo alla posa di almeno m. 5.000 di condotta;
-          oppure in alternativa ai precedenti punti, almeno due contratti relativi alle due tipologie di prestazioni sopra indicate, per un valore delle opere non inferiore a € 500.000 ciascuno e/o relativo alla posa di almeno m. 5.000 di condotta.
QUESITO 2: 

La figura del direttore operativo ovvero il professionista effettivamente presente in campo durante le lavorazioni può essere assimilabile alla figura del Direttore Lavori?
QUESITO 3:
Il quinquennio precedente alla pubblicazione dell'Avviso (2010-2015) da considerare per la dimostrazione dei requisiti richiesti parte dal 01/01/2010 e fino al 31/12/2015?…”
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
 
1) Con riferimento all’istituto dell’avvalimento, premesso che la relativa risposta sottintende indicazioni in ordine alle modalità di partecipazione alla gara, le quali sono stabilite nell’avviso di gara e nel relativo disciplinare, si rinvia alle previsioni dell’art. 89, D.Lgs. 50/2016.
2) Tra le unità di personale tecnico che devono comporre la struttura organizzativa, così come descritta al punto 1.2, lett. A del disciplinare di gara, non è indicata la figura professionale del direttore operativo.
3) Ai sensi del punto 1.2, lett. A del disciplinare di gara, si conferma che il periodo di riferimento, per l’indicazione dei servizi analoghi a quelli oggetto di gara, intercorre dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2015.  
 

QUESITO n. 5 - (inserito in data 01.07.2016)
 

Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… Siamo a richiedere se le Linee Guida citate alla SEZIONE 7 del PREZZARIO (pag.44) di cui riportiamo copia più sotto, sona da richiedere alla citata Società Italgas 
o diversamente potete fornircele direttamente Voi.
SEZIONE 7 - ATTIVITÀ INERENTI A LAVORI TOPOGRAFICI
7.1 Generalità
Tutte le attività relative a lavori topografici devono essere effettuate in accordo alle Linee Guida Italgas:
· (L.G.3 Italgas) per le attività topografiche;
· (L.G.4 Italgas) per le attività relative alla raccolta di informazioni presso Enti Pubblici o Privati in merito
alla presenza di sottoservizi… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Con riferimento a quanto richiesto, si comunica che, in data 1.7.2016, le Linee Guida Italgas nn. 3 e 4 (unitamente alle L.G. n. 2-Indagini geotecniche e geognostiche) sono state caricate sul profilo committente Toscana Energia, nella corrispondente sezione della procedura di gara, unitamente alla documentazione già disponibile.

QUESITO n. 6 - (inserito in data 08.07.2016)
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… relativamente alla Gara in oggetto avrei bisogno dei seguenti chiarimenti.
  • Con riferimento all'ultimo capoverso del punto 1.5 a fine pagina 8 del Disciplinare di Gara, come si calcola la quota di qualificazione ad esempio di un CSP/CSE che ha all'attivo un solo contratto per un importo lavori da 250.000 Euro? Il dubbio nasce dalla precisazione "ciascuno" riportata dopo il valore Euro 500.000 a pag 3 del Disciplinare di gara.
  • Se viene dichiarato di ricorrere al subappalto per le ulteriori figure di Personale Tecnico Aggiuntivo subappaltabili (comunicandone i nominativi in fase di offerta), vengono ugualmente riconosciuti i punti "N..." capoverso a pag. 10 del disciplinare di gara ?
  • A pag. 3 del Disciplinare di Gara al punto "Attività di Responsabile Lavori/Coordinamento sicurezza:" il requisito richiesto è "- almeno due contratti di coordinanento per la sicurezza per un valore delle opere non inferiore a € 500.000 ciascuno." non è quindi richiesto che siano specificatamente opere relative alla posa di condotte gas, pertanto può partecipare anche un professionista che ha eseguito ad esempio la realizzazione di un edificio ?
  • Il Modello 4 Offerta Economica non consente di specificare nel suo interno per quale lotto è destinata l'offerta, è solo la busta che contiene l'offerta che permette di capire a quale lotto l'offerta è riferita! Mi sembrerebbe opportuno consentire al concorrente di scrivere sull'offerta stessa il lotto a cui si riferisce…”
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
 
  1.  Premesso che la relativa risposta sottintende indicazioni in ordine alle modalità di partecipazione alla gara, le quali sono stabilite nell’avviso di gara e nel relativo disciplinare, cui si rimanda, si precisa che, in merito al punto III.2.3), lettere a) e b) dell’Avviso di gara, gli eventuali raggruppamenti temporanei di soggetti interessati alla partecipazione ai lotti in gara, dovranno possedere, nel loro complesso, i sopra indicati requisiti.
Pertanto, i singoli componenti il raggruppamento, nel caso di raggruppamento di tipo orizzontale, dovranno possedere i sopra indicati requisiti in proporzione alla loro quota di partecipazione, mentre nel caso di raggruppamento di tipo verticale, dovranno possedere i sopra indicati requisiti in relazione alle singole attività che intendono svolgere.
Inoltre, si chiarisce che il termine “ciascuno” come riportato nel punto III.2.3), lettera b)  dell’Avviso di gara, è da intendersi riferito ai contratti.
 
  1. Con riferimento all’offerta tecnica di cui ai paragrafi 1.3.1 e 1.3.2 del disciplinare di gara, si evidenzia che le unità di personale tecnico eventualmente indicate, devono rispettare tutti i requisiti e le condizioni di cui al paragrafo 1.2, lett. A), che per chiarezza si riportano di seguito.
“… almeno 3 anni di esperienza nel proprio specifico ambito… Tali soggetti, comunque interni al concorrente già al momento di presentazione dell’offerta (ovvero legati da rapporto subordinato con l’operatore economico o da rapporto di collaborazione, implicante in ogni caso la fatturazione nei confronti del dominus di una quota superiore al 50% del proprio fatturato annuo, come risultante dall’ultima dichiarazione IVA),rimangono personalmente responsabili per l’esecuzione delle prestazioni e dovranno essere nominativamente indicati in sede di presentazione dell’offerta (come descritto nel modello 1), con dettaglio delle rispettive qualifiche professionali ed in possesso dei seguenti requisiti professionali: 
Titolo di studio ed iscrizione al relativo “Albo professionale”, necessari per l’esecuzione delle relative prestazioni oggetto di gara…”
Pertanto, non sarà ritenuta valida l’indicazione di altri e diversi soggetti.
 
  1. Il requisito di cui al punto III.2.3), lettera b) dell’Avviso di gara, relativo alla Attività di Responsabile Lavori/Coordinamento sicurezza, stante la sua formulazione letterale, non è espressamente riferito a lavori di rete, a differenza delle Attività di progettazione, direzione lavori.
 
  1.  Nel precisare che i concorrenti sono già tutelati dallo svolgimento delle operazioni di gara in seduta pubblica, durante la quale i presenti potranno agevolmente prendere visione ed annotarsi i relativi ribassi formulati per i diversi lotti, e dalla sperimentata perizia della nominanda commissione giudicatrice nel riporre i modelli di offerta economica nelle buste appena aperte, ove il concorrente lo desideri, lo stesso è del tutto libero di indicare il lotto di riferimento anche sul modello di offerta economica.
QUESITO n. 7 - (inserito in data 11.07.2016)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… In relazione alla procedura di gara sopra riportata poniamo i seguenti quesiti:
1.       In caso di RTP (non ancora costituito) si richiede come devono essere suddivisi i requisiti tra capogruppo mandataria e mandanti.
2.       I requisiti professionali per i Progettisti della struttura organizzativa (punto A – disciplinare di gara) sono dimostrabili con attività ricomprese nella categoria D04 (ex VIII)?…”
 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
 
Premesso che per quanto riguarda il punto sub 1), la relativa risposta è stata pubblicata come risposta al quesito 6), punto 1, cui si rimanda, aggiungendo soltanto che, ai sensi del punto III.1.3) dell’Avviso di gara “… i requisiti di cui al punto III.2.3 lett. a) e b) devono essere posseduti dalla mandataria e dalle mandanti nelle misure di legge…”,  si precisa che
 
2) I requisiti e le condizioni di cui al paragrafo 1.2, lett. A) del disciplinare di gara, che devono essere posseduti dai soggetti indicati quali unità di personale tecnico, riguardano espressamente anche “… almeno 3 anni di esperienza nel proprio specifico ambito…”.
     Pertanto, con riferimento alla figura professionale del progettista di reti gas, l’esperienza professionale prescritta deve intendersi riferita esclusivamente a prestazioni rese nel settore gas e non anche al settore idraulico.
 
QUESITO n. 8 - (inserito in data 12.07.2016)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“…al fine della partecipazione alla gara per l'affidamento di servizi di ingegneria nel campo della realizzazione e sostituzione di reti di distribuzione gas, si desidera avere i seguenti chiarimenti sulle modalità di dimostrazione dei "servizi analoghi a quelli oggetto di gara" :
1)  è possibile utilizzare le prestazioni effettuate dai propri dipendenti o collaboratori con fatturato nei confronti del dominus di una quota superiore al 50% del proprio fatturato?
2) la nostra società ha in corso un contratto (accordo quadro) per i servizi di direzione dei lavori e coordinamento sicurezza relativamente ai lavori di metanizzazione di alcuni comuni; pur essendo un unico contratto (accordo quadro), le attività si svolgono in luoghi distanti tra di essi, coinvolgendo imprese esecutrici diverse e con problematiche tecniche ed esecutive diverse. Oltre a ciò è contrattualmente specificato che i servizi ci vengono assegnati con l'emissione di specifiche "richieste di consegna" finalizzate al particolare servizio richiesto ed al singolo cantiere. Precisando che in ogni singolo cantiere (comune) sono stati già posati dai 7.000 ai 20.000 metri di tubazione con un importo dei lavori eseguiti oscillante tra 1 milione di Euro e 4,5 milioni di Euro, si chiede se tale nostro impegno possa essere considerato sufficiente a dimostrare di avere svolto le attività di progettazione/direzione lavori e di responsabile lavori/coordinamento sicurezza richieste dal disciplinare o se, nonostante l'articolazione tecnica e geografica delle opere, il tutto debba sempre essere considerato utile alla soddisfazione parziale del requisito richiesto necessitandoci un ulteriore contratto…”

 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
  1. Con riferimento alla dimostrazione documentale dei requisiti di partecipazione di cui al punto III.2.3), lettera b) dell’Avviso di gara, il punto 2 del disciplinare di gara, relativamente alle modalità di prova del possesso del requisito, precisa che “… in ordine ai servizi analoghipresentazione di certificato di esecuzione delle prestazioni (nel caso di amministrazioni o enti) ovvero una dichiarazione (soggetti privati) rilasciata dal soggetto destinatario della prestazione resa, attestante il buon esito dei servizi stessi…”.
Pertanto, non sono ammissibili ulteriori e diversi mezzi di prova da quelli indicati nella documentazione di gara.
 
2) Con riferimento al possesso dei requisiti di partecipazione di cui al punto III.2.3), lettera b) dell’Avviso di gara, in particolare per le attività di progettazione, direzione lavori si conferma che sono espressamente richiesti almeno due contratti di progettazione di reti e almeno due contratti di Direzione Lavori di reti e/o impianti di riduzione gas oppure, in alternativa, almeno due contratti relativi alle due tipologie di prestazioni indicate, aventi i prescritti valori delle opere e le prescritte caratteristiche.
Riguardo le attività di responsabile lavori/coordinamento sicurezza si conferma che sono espressamente richiesti almeno due contratti di coordinamento sicurezza, aventi i prescritti valori delle opere.
Pertanto, i concorrenti, al fine di poter validamente partecipare alla procedura di gara, dovranno possedere i requisiti di partecipazione, come indicati nell’avviso di gara.

QUESITO n. 9 - (inserito in data 12.07.2016)
 
Relativamente ai quesiti sotto riportati,
 
“… Per la partecipazione alla gara si chiedono i seguenti chiarimenti :
1) Relativamente alla "Capacità tecnica" si desidera sapere se, con riferimento al punto III.2.3.b) dell'avviso di gara, il requisito richiesto per "Attività di progettazione, direzione lavori" possa essere considerato soddisfatto in maniera perfetta e puntuale avendo il concorrente svolto i seguenti contratti :
n. 1 servizio di direzione lavori di opere in ambito distribuzione gas metano per un valore superiore ad € 500.000
n. 1 servizio di progettazione di opere in ambito distribuzione gas metano per un valore superiore ad € 500.000.

2) si chiede conferma che i requisiti per Responsabile lavori/CS non debbano essere riferiti esclusivamente a lavori di rete ma anche ad "edifici" (v. questito n. 6 e conseguente risposta)…”

 
si evidenziano i seguenti chiarimenti:
 
Premesso che la relativa risposta sottintende indicazioni in ordine alle modalità di partecipazione alla gara, le quali sono stabilite nell’avviso di gara e nel relativo disciplinare, per quanto riguarda il punto sub 1), la relativa risposta è stata pubblicata come risposta al quesito 8), cui si rimanda,  ed anche per quanto riguarda il punto sub 2), la relativa risposta è stata pubblicata come risposta al quesito 6), punto 3), cui si rimanda.

QUESITO n. 10 - (inserito in data 12.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… Con la presente sono a richiedere chiarimenti in relazione alla offerta tecnica A2.
In particolare nel disciplinare si fa riferimento a progettisti rete gas con la qualifica di Ingegnere Civile (abilitato alla professione dell’ingegnere e iscritto al settore A Civile e Ambientale) mentre nel modello 3 si fa riferimento a titolo di studio Ingegnere Civile (corso di laurea).
La figura individuata come progettista reti gas con 10 anni nel settore, può avere un titolo di studio diverso da Ingegneria Civile ma abilitante per la qualifica di Ingegnere Civile?… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Con riferimento al punto 1.2, lett. A) del disciplinare di gara, si precisa che con il termine “… qualifica di Ingegnere civile…” non si intende far riferimento all’iscrizione nella sezione A dell’Ordine degli Ingegneri.
Infatti, nel modello 3 di dichiarazione è stato precisato che il soggetto eventualmente indicato dovrà essere in possesso del titolo di studio di Ingegnere civile.

QUESITO n. 11 - (inserito in data 13.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… si richiede con la presente di chiarire il seguente punto: con la richiesta ".....presenza, tra i soggetti già indicati, di Progettisti di reti gas in possesso di qualifica di Ingegnere civile con 10 anni di esperienza nel settore per lo svolgimento delle attività di Progettista reti gas..........." si intende 10 anni di esperienza nel settore dell'ingegneria civile ovvero 10 anni di iscrizione all'albo degli ingegneri oppure 10 anni di esperienza nella sola progettazione reti gas?… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Come già indicato con riferimento alla risposta al quesito 7 già pubblicato, cui si rimanda, le unità di personale tecnico facenti parte della struttura organizzativa di cui i concorrenti devono essere dotati, al fine di poter partecipare alla procedura di gara, dovranno essere in possesso di “… almeno 3 anni di esperienza nel proprio specifico ambito…”, da intendersi riferito esclusivamente al settore gas.
Pertanto, anche con riferimento alla figura professionale “NQ…” Progettista di reti gas, di cui al paragrafo 1.3.2 del disciplinare di gara, la cosiddetta ”esperienza nel settore” deve essere riferita esclusivamente alla progettazione di reti gas.

QUESITO n. 12 - (inserito in data 14.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… intendiamo partecipare al bando come un costituendo RTP e vorremmo sapere se il MODELLO 1 può essere unico, prevedendo la sottoscrizione di tutti i partecipanti al raggruppamento, o se deve essere compilato un MODELLO 1 per ciascun partecipante. 
Inoltre nell’indicazione della quota di partecipazione è corretto indicare la quota complessiva per ciascun mandante (quali studio associato e/o società di ingegneria) nel caso in cui siano previste più unità di personale tecnico come ad esempio un progettista e un csp/cse?… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Ai sensi del paragrafo 1.5, punto I, del disciplinare di gara si conferma che ogni concorrente facente parte del costituendo RTP dovrà presentare un proprio modello 1 di cui al punto 1.2, lett. A) del disciplinare di gara. Si chiarisce, inoltre, che i mandanti dovranno altresì indicare, nel modello 1 citato, l’intera quota di partecipazione al RTP, con il dettaglio delle singole prestazioni del servizio che saranno da loro assicurate

QUESITO n. 13 - (inserito in data 14.07.2016)
 
Relativamente al quesito sotto riportato,
 
“… con la presente sono a richiedere l'orario in cui verranno aperte le buste per l'aggiudicazione della gara in oggetto, presso Sala Riunioni in Via Bellatalla n.1 - 56121 - Ospedaletto, Pisa, in data 20/07/2016.Sia nell'avviso di gara che nella disciplinare non è indicato l'orario… ”
 
si evidenzia il seguente chiarimento:
 
Come indicato nel punto IV.3.7) dell’avviso di gara pubblicato in G.U.R.I n. 69 del 17.06.2016 V Serie Speciale – TX16BFM7094, a sua volta richiamato dal paragrafo 2 del disciplinare di gara, l’orario di inizio delle operazioni di gara è fissato per le ore 09:30 del giorno 20 luglio 2016 presso la Sala Riunioni di Toscana Energia in Via Bellatalla n. 1 – 56121 Ospedaletto, Pisa.
 

Download





Sede Legale:
P.zza E. Mattei n° 3
50127 Firenze
Tel. 055 43801
Fax 055216390
info@toscanaenergia.it
toscanaenergia@pec.it
Sede Amministrativa:
Via Bellatalla n° 1, Loc. Ospedaletto
56121 Pisa
Tel. 050 848111
Fax 050 9711258