Pronto intervento

CONTATTI DI EMERGENZA

NUMERO VERDE
PRONTO INTERVENTO GAS

800 900 202

 

ATTIVO 24 ORE SU 24

PER DISPERSIONE E GUASTI

RICORDA

SE CHIAMI PER ALTRE RAGIONI
(AD ESEMPIO PER I CONSUMI O LA BOLLETTA) 
L’OPERATORE NON SAPRÀ RISPONDERTI.

 

CONTATTARE IL PRONTO INTERVENTO PER RAGIONI DIVERSE DA DISPERSIONI E GUASTI È INUTILE E SIGNIFICA OCCUPARE UNA LINEA DI EMERGENZA.

Chiama il pronto intervento se:

Odore di gas
Senti odore di gas e non capisci da dove viene
Mancanza di gas
Avverti un’improvvisa mancanza di gas o irregolarità nel flusso (oscillazione)
Fuga di gas
Ti sei accorto di una fuga di gas o di una tubatura rotta
Contatore rotto
Hai il contatore rotto

Cosa devi fare mentre aspetti il nostro intervento


Per fuga di gas
  • Apri tutte le finestre e le porte
  • Chiudi i fornelli e il contatore

Per mancanza di gas
  • Chiudi il contatore

Cosa non devi fare
  • Non fumare o utilizzare fiamme
  • Non accendere la luce
  • Non suonare il campanello o utilizzare apparecchi elettrici
  • Non utilizzare ascensore, telefoni fissi o cellulari
  • Non cercare la fuga con una torcia o una candela

Il nostro pronto intervento è sempre attivo

Non importa che ora o che giorno sia, il nostro pronto intervento è sempre attivo
(24 ore su 24, 7 giorni su 7),

risponde dopo pochi secondi e interviene entro un’ora dalla tua chiamata.
  Sia la chiamata, sia l’intervento sono gratuiti.  
Quando il nostro operatore risponderà alla tua chiamata, ti farà delle domande: cerca di essere il più chiaro possibile, questo ci aiuterà a fornire le giuste indicazioni al personale che interverrà e a prevenire eventuali problemi.

 

Gas2Be

Fai rete con Toscana Energia e accedi subito a Gas2Be.

Gas2Be

Contatore e utenza

Hai domande sul contatore e sulla gestione della tua utenza?

Contatore e utenza

Riattivazione della fornitura a seguito di chiusura da Pronto Intervento o per altre cause tecniche

COSA FARE PER ATTIVARE/RIATTIVARE IL SERVIZIO DOPO LA SOSPENSIONE DELLA FORNITURA PER POTENZIALE PERICOLO, IMPIANTO INCOMPLETO O NON A TENUTA

Nel caso di sospensione della fornitura gas per potenziale pericolo eseguita dal personale di pronto intervento di Toscana Energia, o per altre cause tecniche quali impianto incompleto o non a tenuta, per la relativa riattivazione, come previsto dalla Delibera ARERA 569/2019, dalla RQDG 2020-2025 e dalle linee guida n° 12 del CIG, l’utente dovrà inviare a Toscana Energia il modulo “RICHIESTA DI RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA”, debitamente compilato e firmato, unitamente al “Modulo A/12” compilato in ogni sua parte e firmato dall’installatore che ha eseguito la riparazione, ed alla relativa visura camerale aggiornata dell’installatore completa delle abilitazioni di cui al D.M. 37/08. 
Tutta la documentazione dovrà pervenire a Toscana Energia ad uno dei recapiti presenti sulla “RICHIESTA DI RIATTIVAZIONE” e riportati anche nel modulo “Recapiti Riattivazione.”
Inoltre per qualsiasi chiarimento sono a disposizione i seguenti numeri telefonici:
055-4380410 e 050-848410 

Per una più efficace ed agevole applicazione delle disposizioni, Toscana Energia provvede, tramite i propri incaricati di pronto intervento, a consegnare copia degli allegati al Cliente finale.

N.B. il modulo B/12 deve essere compilato dall’installatore al momento della riattivazione della fornitura nei casi previsti. Non sostituisce il modulo A/12.